sábado, 25 de julho de 2015

Mondiali di Kazan in Russia Cagnotto e Dallapè quinte


Non arriva la medaglia tanto attesa; sospirata, desiderata. E neanche la qualificazione diretta alle Olimpiadi di Rio de Janeiro che passerà per la coppa del mondo. Tania Cagnotto e Francesca Dallapè si fermano al quinto posto con 302,43 punti nella finale del sincro trampolino ai campionati mondiali di Kazan, in Russia. La medaglia di bronzo è lontana 1,77 punti e va alle australiane Samantha Mills ed Esther Qin con 304,20. Nel mezzo ci sono le ucraine Anastasiia Nedobiga e Viktoriya Kesar con 42 centesimi di punto di vantaggio. Questa volta però non è una questione di centesimi o di un'inezia come accaduto alle Olimpiadi di Londra, quando i rimpianti furono bagnati dalle lacrime. Questa volta la coppia delle meraviglie - campionessa d'Europa da Torino 2009 e d'argento iridato a Roma 2009 e a Barcellona 2013 - non è riuscita ad esprimere il suo potenziale perdendo posizioni dopo il terzo posto negli obbligatori. Determinanti il ritardo di Tania Cagnotto nel doppio e mezzo avanti carpiato con un avvitamento da 63,90 punti e l'entrata abbondante di Francesca Dallapè nel triplo e mezzo avanti carpiato da 66,03 punti. Vani i 71,10 punti del doppio e mezzo ritornato carpiato per il tentativo di recupero in extremis ed inutile anche il suicidio delle russe Nadezhda Bazhina e Kristina Ilinykh, terze alla fine del quarto round.
La medaglia d'oro non è mai stata in discussione: cinese con Shi Tingmao e Wu Minxia, nella specialità campionessa olimpica da Atene 2004 e mondiale da Fukuoka 2001 eccetto la parentesi di Montreal. Per loro 351,30 punti; l'argento è delle canadesi Jennifer Abel e Pamela Ware con 319,47 punti.
LE DICHIARAZIONI                                                   

Tania Cagnotto: "Ci dispiace perchè potevamo qualificarci alle Olimpiadi, ma non siamo disperate perchè avremo la coppa del mondo a febbraio per riprovarci. Non abbiamo azzeccato tanto i presalti e questo ci ha penalizzato. Non abbiamo disputato una gara perfetta, mentre le australiane sì ed hanno conquistato la medaglia per un punto e mezzo. La sostituzione dei trampolini ha penalizzato tutti".
Francesca Dallapè: "Dovevamo eseguire meglio il terzo e il quarto tuffo per puntare al podio. Entrambe non ci siamo trovate bene sui trampolini e ne siamo state condizionate. La forza non ci manca, ma non siamo riuscite ad esprimerci alo stesso livello dei campionati europei di Rostock".
IL PODIO E LA POSIZIONE DI CAGNOTTO/DALLAPE'
1. Shi Tingmao e Wu Minxia (Chn) 351,30
2. Jennifer Abel e Pamela Ware (Can) 319,47
3. Samantha Mills ed Esther Qin (Aus) 304,20
5. Tania Cagnotto e Francesca Dallapè (Ita) 302,43
PICCOLA POLEMICA. Nel corso della riunione tecnica molte nazioni, tra cui l'Italia, si sono lamentate per la sostituzione dei trampolini avvenuta alla vigilia delle gare dopo che erano stati già testati. Cambiare un trampolino in una specialità che necessita esecuzioni ai limiti della perfezione significa costringere gli atleti a dover ritrovare un nuovo assetto prima di saltare.
LA SEQUENZA DEI TUFFI DI CAGNOTTO/DALLAPE'

201B ordinario indietro carpiato 51,00 (3)
301B tuffo rovesciato carpiato 50,40 (3)
5152B doppio e mezzo avanti carpiato con un avvitamento 63,90 (6)
107B triplo e mezzo avanti carpiato 66,03 (6)
405B doppio e mezzo ritornato carpiato 71,10 (5)

I 7 TITOLI EUROPEI DI CAGNOTTO/DALLAPE' DAI 3M SINCRO

Torino 2009 con 317.40 punti
Budapest 2010 con 327.80
Torino 2011 con 320.40
Eindhoven 2012 con 325.50
Rostock 2013 con 324.40
Berlino 2014 con 328.50
Rostock 2015 con 313.08

LE MEDAGLIE IRIDATE DI CAGNOTTO/DALLAPE DAI 3M SINCRO
Roma 2009 / argento con con 329.70 punti
Barcellona / argento con 2013 con 307.80

Tania Cagnotto ha anche conquistato il bronzo dal trampolino 3m a Montreal 2005, Melbourne 2007 e Roma 2009 e dal trampolino 1m l'argento a Barcellona 2013 e il bronzo a Shanghai 2011. Ai campionati europei ha conquistato 25 medaglie complessive di cui 17 d'oro, 4 d'argento e 4 di bronzo. Nessuna come lei nel vecchio continente.

RESTA LA COPPIA DELLE MERAVIGLIE. Tania Cagnotto, 30 anni compiuti il 15 maggio, di Bolzano, allenata da papà Giorgio e da Oscar Bertone, ha cominciato a tuffarsi quando aveva quattro anni. E’ tesserata per Fiamme Gialle e Bolzano ed è in Nazionale maggiore dal 2000 con gli Europei di Helsinki e i Giochi Olimpici di Sydney. Francesca Dallapè, 29 anni da compiere il 24 giugno, di Trento, allenata da Giuliana Aor, ha iniziato a tuffarsi un po’ più tardi, a sei anni. E’ tesserata per Esercito e Buonconsiglio ed è in Nazionale maggiore dal 2005, anno in cui si è classificata quinta dai tre metri sincronizzati ai campionati mondiali di Montreal insieme a Noemi Batki. Tania e Francesca saltano insieme dal 2009 e da allora hanno conquistato 7 ori europei e 2 argenti mondiali (Roma 2009 e Barcellona 2013), ai quali si aggiunge il quarto posto olimpico di Londra 2012.
foto deepbluemedia.eu




O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM 320.000 VISUALIZAÇÕES / MÊS NA WEB

http://www.kickante.com.br/campanhas/blog-francisswim-esportes-aquaticos




















Nenhum comentário: