quinta-feira, 30 de julho de 2015

L'Italia batte la Russia ai campionati mondiali di Kazan


Primi due punti iridati per il Settebello. L'Italia batte 9-6 la Russia nel gruppo B ai campionati mondiali di Kazan davanti a quasi 2500 persone. Dopo un inizio equilibrato gli azzurri scavano il solco nel secondo parziale chiuso 5 a 0. Poi la Russia rientra sul - 2 nel quarto tempo, ma il Settebello tiene botta chiudendo il match con Velotto in superiorità numerica. Doppietta di Giorgetti e otto giocatori a segno. Nell'altro incontro la Grecia ha sconfitto 11-10 gli Stati Uniti e conduce il girone con 4 punti. Il prossimo incontro è in programma il 31 luglio alle 21.30 locali (-1 ora in Italia) contro gli Usa. Ottavi di finale conquistati, la partita contro gli Stati Uniti deciderà il ranking del girone.
DICHIARAZIONI DEL CT SANDRO CAMPAGNA. "La squadra è giovane; deve abituarsi a giocare queste partite soprattuto a livello mentale. Ora bisogna allargare la forbice della qualità del gioco per almeno tre tempi. Con gli Stati Uniti bisogna crescere d'intensità. Ottimo il secondo tempo con una fantastica pallanuoto. I segnali si erano visti già nel primo parziale. Poi abbiamo iniziato bene il terzo tempo, ma dopo il rigore sbagliato c'è stata la loro reazione fisica accompagnata da un nostro piccolo passaggio a vuoto. La prestazione è stata di qualità ed era quello che volevo. Ora non voglio fare calcoli sui possibili incroci. Voglio solo analizzare la crescita della qualità e dell'intensità del gioco".
PIETRO FIGLIOLI. "Ancora qualche piccolo passaggio a vuoto; per due tempi abbiamo giocato una grande pallanuoto controllando sia la fase difensiva che quella offensiva. Poi abbiamo perso la pazienza in attacco e di conseguenza abbiamo subito in difesa. Dobbiamo scrollarci questi momenti negativi. Serve solo un po' di tranquillità e affrontare ogni partita singolarmente senza guardare i risultati degli altri, l'importante è la nostra costanza durante tutte le fasi di gioco".
FRANCESCO DI FULVIO. "Oggi era importante disputare una bella prestazione soprattutto a livello difensivo. Gli undici gol presi dalla Grecia hanno fatto male perchè hanno minato la sicurezza di uno dei nostri punti di forza. Quando giochiamo coordinati e sereni in difesa tutto va meglio, considerando poi il valore aggiunto di Tempesti. Ho provato più volte la conclusione, ma devo aumentare in incisività; l'importante però è il gioco espresso dai miei compagni che mi hanno creato ottime occasioni. Il gruppo è fantastico, è una miscela di atleti giovani e maturi che si aiutano tra di loro in ogni momento".
REPORT. Una prima fase di studio, poi Giorgetti in controfuga apre dalla parte opposta per Di Fulvio che porta in vantaggio l'Italia. La Russia sciupa la prima superiorità e Baraldi solo soletto si mangia il raddoppio. Di Fulvio spreca altre due occasioni e la Russia pareggia con Kholod in extraplayer (1-1). Nel secondo Giorgetti si fa largo dai 5 metri e secca Ivanov in superiorità per il nuovo vantaggio azzurro dopo un minuto e quaranta. Il Settebello va prima al doppio vantaggio con un bel tiro di Gitto da posizione quattro, poi sul + 3 con una bomba di Figlioli che si insacca alla destra del portiere. La Russia prova a regire con un tiro al centro di Timakov, ma la difesa del il Settebello regge e davanti si passa ancora con Aicardi dai due metri ben servito da Di Fulvio e con Giacoppo sempre servito al centro, stavolta da Figlioli, con l'uomo in più (3/4 l'extraplayer)per il 5-0 di parziale.
Baraldi fallisce la quinta occasione con l'uomo in più, ma la difesa è super e sporca ancora le azioni dei padroni di casa che non riescono a sfondare. Di Fulvio alza l'assist giusto per Figlioli e Koryzna fischia il 5 metri sbagliato da Fondelli che prende la traversa. Gol mangiato gol segnato: quarto extraplayer per i russi che ancora il 10, Kholod, trasforma dall'angolo per il 2-6. E' il miglior momento russo coronato dal -3 del centroboa Lisunov in superiorità numerica a metà terzo parziale. Si subisce. Velotto commette secondo fallo grave e ancora Kholod esalta i duemila e cinquecento russi con la solita rete dall'angolo in extraman beffando Tempesti sul primo palo.
Il quarto tempo si apre con la settima occasione in extraman che Luongo spreca tirando addosso a Ivanov e poi Di Fulvio non finalizza una buona controfuga solo davanti al portiere. Così la Russia raggiunge il -2: fuori Gitto per fallo grave e Timakov, che si libera dai due metri, punisce Tempesti per il 5-7. Giorgetti in superiorità riporta l'Italia sul + 3, ma Nagaev trasforma il rigore del nuovo -2 ad un minuto dal termine. C'è da soffrire perchè Di Fulvio sbaglia ancora in controfuga, ma Velotto entra a referto e va in rete segnando il quinto uomo in più e chiudendo il match sul 9-6.
Tabellino Russia-Italia 6-9
Russia: Antonov, Bugaychuk, Odintsov, Bychkov, Zinnatullin, Ashaev, Stepaniuk, Kholod 3, Lisunov 1, Nagaev 1, Timakov 1, Magomaev, Ivanov. All. Shagaev.
Italia: Tempesti, F. Di Fulvio 1, Velotto 1, Figlioli 1, Giorgetti 2, Fondelli, Giacoppo 1, N. Presciutti, Gitto 1, S. Luongo 1, Aicardi 1, Baraldi, Del Lungo. All. Campagna.
Arbitri: Alexandrescu (Rom) e Koryzna (Pol).
Note: parziali 1-1, 0-5, 3-1, 2-2. Spettatori 2500 circa. In porta per la Russia il n.13 Ivanov. Ammonito Sandro Campagna per proteste. Fondelli ha fallito un rigore (traversa) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Russia 5/9 + un rigore; Italia 4/8 + un rigore. Uscito per limite di falli Figlioli nel quarto tempo.
Photo Deepbluemedia/Insidefoto




O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM 320.000 VISUALIZAÇÕES / MÊS NA WEB

http://www.kickante.com.br/campanhas/blog-francisswim-esportes-aquaticos




















Nenhum comentário: