domingo, 2 de agosto de 2015

Mondiali di Kazan Batterie prima giornata


Ilaria Bianchi si qualifica alle semifinali dei 100 farfalla col 14esimo tempo delle batterie di 58"37 (27"13 - 31"24). Il miglior crono è della svedese Sarah Sjoestroem in 56"47, mentre la cinese Chen Xinyi stabilisce il record mondiale juniores in 58"34. "Il tempo è buono anche perché prima del Settecolli sono stata costretta a lavorare solo di gambe per circa un mese - sottolinea la 25enne bolognese di Castel San Pietro, tesserata per Fiamme Azzurre e Azzurra 91 ed allenata dal tecnico federale Fabrizio Bastelli - Il lavoro stagionale però si è sentito e mi ha protetta. Pensavo fosse più facile entrare. Ho rischiato. Nel pomeriggio dovrò nuotare sotto i 58 secondi per qualificarmi alla finale", conclude il bronzo europeo in carica, sesta ai campionati mondiali di Barcellona 2013 e quinta alle Olimpiadi di Londra 2012. Eliminata Elena Di Liddo, 32esima in 59"78. Purtroppo la 21enne di Bisceglie ha avuto un incidente in motorino due settimane fa e ha risentito del dolore alla spalla. Solo la sua determinazione l'ha portata a non saltare la competizione iridata.
Diletta Carli si qualifica alla finale dei 400 stile libero col sesto tempo delle batterie in 4'07"15 (ex aequo con la statunitense Jaz Carlin), terzo crono nuotato in carriera alle spalle del 4'06"78 degli assoluti primaverili e del 4'05"49 del trofeo Settecolli. La 19enne viareggina, tesserata per Fiamme Oro e Tirrenica, copre la distanza passando in 1'00"36, 2'03"20 e 3'06"61. "Volevo fare un po' meno, ma va bene così, ho raggiunto il primo obiettivo - racconta l'azzurra, allenata al centro federale di Ostia dal responsabile del mezzofondo Stefano Morini, che si è qualificata alla prima finale mondiale della carriera - Fa molto freddo; eravamo abituati al caldo di Roma ed è un bello sbalzo termico. Proveremo a riscaldarci in acqua nel pomeriggio".
Il miglior tempo delle batterie è della primatista mondiale, la statunitense Katie Ledecky, per gran parte della gara sotto al record per il 4'01"73 che sembra una sentenza. A seguire l'australiana Jessica Ashwood in 4'04"47 e l'olandese Sharon Van Rouwendaal allenata da Philippe Lucas - già protagonista nel nuoto di fondo - in 4'05"02.
Eliminata Alice Mizzau, diciassettesima in 4'10"92. Le aspettative erano diverse per la 22enne di Beano (Udine) autrice del personale di 4'06"22 ai campionati primaverili ed allenata da Fred Vergnoux a Sabadell insieme alla pluricampionessa Mireia Belmonte messa ko da alcuni infortuni stagionali.
L'Italia torna in finale con la 4x100 stile libero femminile dopo 10 anni e le edizioni di Madrid 1986 (settima), Fukuoka 2001 (ottava) e Barcellona 2003 (ottava). Erika Ferraioli (54"77), Silvia Di Pietro (54"13), Federica Pellegrini (53"92) e Laura Letrari (55"06) chiudono in 3'37"88 per il settimo tempo complessivo, a 25 centesimi dal primato italiano stabilito ai campionati europei di Berlino il 18 agosto scorso per la medaglia di bronzo.
Il miglior crono è degli Stati Uniti con 3'35"52, seguiti da Australia (3'35"86), Olanda (3'35"91) e dalla Svezia (3'36"24) di Sarah Sjoestroem, autrice della frazione lanciata più veloce di tutte in 52"75.
"Riuscire ad entrare in una finale così importante ci rende contente. Sicuramente non ci giocheremo una medaglia, ma proveremo a migliorare. Era importante rompere il ghiaccio, anche per il freddo che fa", racconta Pellegrini a cui segue Di Pietro: "Siamo molto soddisfatte. L'obiettivo era entrare in finale. Cerchiamo di recuperare le energie per nuotare ancora meglio in finale". "Lanciare la staffetta al mattino è sempre difficile. Speravo in un tempo migliore, ma va bene così", dice Ferraioli, mentre Letrari esprime l'orgoglio "di far parte della squadra". Non so se toccherà a me - conclude - ma centrare la finale per la prima volta in vita mia è già una grande soddisfazione".
A distanza di dieci anni entrambe le staffette veloci accedono alla finale. I ragazzi entrano col terzo tempo di 3'14"44 e le frazioni di Luca Dotto (48"92), Marco Orsi (47"91), Michele Santucci (48"98), Filippo Magnini (48"63). Avanti a loro la Russia (3'12"46) e il Brasile (3'13"99) e appena dietro la Francia (3'14"53); eliminati Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti e Australia, rispettivamente dal decimo posto a scendere, e pure il Belgio con Pieter Timmers autore della frazione lanciata più veloce in 47"85, a sei centesimi da Marco Orsi. Il buco è ghiotto. "Bel debutto. In finale potremmo fare molto bene. Puntiamo al record italiano per una medaglia sicura. Favoriti i russi e Francia a seguire. Poi noi e Brasile", spiega Orsi che dà il cambio a Re Magno: "Sapevamo che l'Australia senza James Magnussen avrebbe avuto difficoltà. L'eliminazione degli Stati Uniti è un bel regalo. Restano quattro squadre su tutte e, se nessun altro s'inventa qualcosa, il bronzo potrebbe essere alla nostra portata. Noi però dobbiamo migliorare molto".
Eliminato Andrea Mitchell D'Arrigo, 27esimo nei 400 stile libero col suo miglior tempo stagionale di 3'51"31 ma comunque molto lontano dal personale di 3'46"91 per l'argento europeo a Berlino 2014. Il primo tempo delle batterie è del cinese Sun Yang in 3'44"99, con lo statunitense Ryan Cochrane, terzo in 3'45"86; undicesimo l'australiano Mack Horton in 3'47"37: tutti avversari di Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500.
Non supera le batterie neppure Piero Codia, semifinalista mondiale col personale di 23"21 nuotato in batteria e sesto ai campionati europei. Il 25enne, recentemente bronzo alle Universiadi, si ferma al 18esimo posto col tempo di 23"81, a 14 centesimi dalla qualificazione. Il miglior crono è del francese Florent Manaudou in 23"15.
Non passa l'esordiente Luca Antonelli, 37esimo in 1'02"20 nelle eliminatorie dei 100 rana dominate dal confronto tra il britannico primatista mondiale Adam Peaty, autore di 58"52, e il sudafricano Cameron van der Burgh, sul 58"59, secondo tempo mondiale stagionale. Unici atleti sotto i 59 secondi sin dal mattino.
Nei 200 misti, senza italiane iscritte, cade il record europeo con l'ungherese Katinka Hosszu sul 2'07"30.
Seguono i risultati degli azzurri nelle batterie della giornata inaugurale del nuoto ai 16esimi campionati del mondo, in svolgimento alla Kazan Arena.
Donne 100m Farfalla
RI 57"27 di Ilaria Bianchi il 29 luglio 2012 alle Olimpiadi di Londra
14. Ilaria Bianchi 58"37 qual. alle semifinali
32. Elena Di Liddo 59"38 eliminata (pp 57"73 nel 2014)
 
Uomini 400m Stile Libero
RI 3'43"40 di Massimiliano Rosolino il 16 settembre 2000 alle Olimpiadi di Sydney
27. Andrea Mitchell D'Arrigo 3'51"31 eliminato (pp 3'46"91 nel 2014)
 
Donne 200m Misti
nessun'italiana iscritta
 
Uomini 50m Farfalla
RI 23"21 di Piero Codia il 28 luglio 2013 ai Mondiali di Barcellona
18. Piero Codia 23"81 eliminato
 
Donne 400m Stile Libero
RE 3'59"15 di Federica Pellegrini il 26 luglio 2009 ai Mondiali di Roma
Primato personale in tessuto 4'01"53 di Federica Pellegrini il 24 marzo 2008 agli Europei di Eindhoven
6. Diletta Carli 4'07"15 qual. alla finale (pp 4'05"49 nel 2015)
17. Alice Mizzau eliminata (pp 4'06"22 nel 2015)
Uomini 100m Rana
RI 59"42 di Fabio Scozzoli il 25 luglio 2011 ai Mondiali di Shanghai
37. Lorenzo Antonelli 1'02"20 eliminato (pp 1'00"92 nel 2015)

Donne 4x100m Stile Libero
RI 3'37"63 con Mizzau, Ferraioli, Galizi e Pellegrini il 18 agosto 2014 agli Europei di Berlino
7. Italia 3'37"88 qual. alla finale
con Erika Ferraioli (54"77), Silvia Di Pietro (54"13), Federica Pellegrini (53"92) e Laura Letrari (55"06)
Uomini 4x100m Stile Libero
RI 3'11"48 con Calvi, Galenda, Belotti e Magnini l'11 agosto 2008 alle Olimpiadi di Pechino
3. Italia 3'14"44 qual. alla finale
con Luca Dotto (48"92), Marco Orsi (47"91), Michele Santucci (48"98) e Filippo Magnini (48"63)
consulta i risultati ufficialiconsulta i risultati ufficiali

SESSIONE POMERIDIANA

17:32 Donne 100m Farfalla (Semifinali)
con Ilaria Bianchi
17:42 Uomini 400m Stile Libero (Finale)
17:53 Donne 200m Misti (Semifinali)
18:07 Uomini 50m Farfalla (Semifinali)
18:23 Donne 400m Stile Libero (Finale)
con Diletta Carli
18:35 Uomini 100m Rana (Semifinali)
18:45 Donne 4x100m Stile Libero (Finale)
con l'Italia
19:03 Uomini 4x100m Stile Libero (Finale)
con l'Italia
foto deepbluemedia.eu













COMPARTILHE ESTE POST E CONCORRA A UM KIT NATAÇÃO (TOUCA- SUNGA OU MAIO - ÓCULOS - TOALHA DE BANHO)

Nenhum comentário: