terça-feira, 9 de junho de 2015

Respirazione bilaterale nello stile libero by Nuotomania


Perchè è bene respirare ambo i lati nello stile libero? Come apprendere questa tecnica?
La maggior parte dei nuotatori ha un lato preferito per la respirazione e addirittura alcuni non sono in grado di respirare dall’altra parte senza ingerire acqua.

La respirazione bilaterale è estremamente importante in quanto migliora lo stile libero (crawl) sotto molti punti di vista: non solo rende più agevole la nuotata, ma può anche aiutare a prevenire lesioni della spalla.

Se volete sapere come bilanciare meglio il vostro corpo e prevenire gli infortuni durante lo stile libero, seguite questa semplice guida.

Perché respirare da entrambi i lati.Consideriamo ipoteticamente il lato destro come quello dominante. Se preferite invece respirare a sinistra, invertite tutte le istruzioni che seguono.

Quando respirate a destra, il lato sinistro del vostro corpo si inclina verso il basso e sostiene il peso del corpo intero: in questo modo i muscoli della parte sinistra si sviluppano di più. Inoltre questo movimento ripetitivo può iniziare ad infastidire la spalla. Allentate la pressione sulla spalla respirando da entrambe le parti.

Se siete abituati a respirare esclusivamente a destra, il vostro corpo sarà portato ad oscillare molto di più dalla parte sinistra anche quando non siete in fase di respirazione. Questa abitudine porterà la vostra nuotata ad assumere un atteggiamento quasi “claudicante”, impiegando più tempo a compiere la bracciata a sinistra e rendendo quella a destra vistosamente più veloce. Quando avviene ciò, non solo si sforza di più la spalla più bassa, ma non si riesce a sviluppare la massima potenza della bracciata: quella del braccio in cui non si respira si accorcia e in tal modo si prende molta meno acqua. La respirazione bilaterale aiuta anche a prendere il ritmo e a rendere la nuotata più simmetrica. Questa sensazione di armonia e di equilibrio vi farà sentire più forti ed efficienti.

Su cosa concentrarsi Inizialmente respirare dal vostro lato debole può essere un fastidio e non risultare così automatico. Dal momento che probabilmente non rotate abbastanza su quel lato, può anche capitare di ingoiare acqua. Per prenderci la mano, continuate ad allenarvi tenendo a mente i punti fondamentali della respirazione laterale:

1. quando respirate a sinistra, abbassate la spalla destra verso il fondo della piscina accentuando il rollio: se la rotazione è minima, una posizione piatta del corpo può favorire l’ingoiare dell’acqua;

2. quando respirate non guardate in alto ma leggermente dietro la spalla. In questo modo vi arriverà molta meno acqua in viso;

3. iniziate presto la respirazione, già quando siete in fase di presa. Quando si sta per terminare la fase di spinta e il braccio sta per uscire dall’acqua, ruotate di nuovo la testa in acqua.

Esercizi per la respirazione: E’ utile praticare degli esercizi specifici che contribuiscono a migliorare la respirazione. Eccone alcuni:

Stile libero con un braccio. Per allenarsi a respirare a sinistra, tenete il braccio destro lungo il fianco e nuotate solamente con quello sinistro, respirando dalla parte più debole. Se avete difficoltà nell’eseguire questo esercizio, le prime volte potete utilizzare una tavoletta: afferratela con la mano destra bloccando il gomito ed eseguite l’esercizio con il braccio sinistro. Durante la respirazione a sinistra, la tavoletta aiuterà il corpo a rimanere in superficie.

Utilizzate una paletta sola. Nuotate normalmente a stile libero respirando ogni tre bracciate con una paletta sulla mano sinistra. Inizialmente vi sentirete asimmetrici, soprattutto in fase di respirazione; concentratevi e respirate in modo tale da sentirvi allo stesso modo sia a sinistra che a destra.

Respirate ogni tre, cinque o sette. Quando iniziate a sentire il vostro corpo bilanciato, respirate sempre con lo stesso ritmo, ogni tre, cinque o sette bracciate, anche durante le normali serie di allenamento . Inizierete a sentirvi armonici e simmetrici in acqua.

Probabilmente il vostro lato preferito è di gran lunga più comodo dell’altro tanto che risulta difficile evitare di respirare dalla sua parte. Non cedete alla tentazione di respirare più volte da quel lato per evitare di influenzare il ritmo e l’equilibrio in acqua diminuendo notevolmente i vostri progressi!
di Roberta Tenaglia 



O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM 320.000 VISUALIZAÇÕES / MÊS NA WEB














Nenhum comentário: