sexta-feira, 12 de junho de 2015

Eurotuffi Tania dei record Elena quarta by Federnuoto


Splende il sole a Rostock e illumina anche l'Italia. Tania Cagnotto vince per la sesta volta gli Europei da 1 metro e Elena Bertocchi festeggia con il quarto posto l'esordio tra i senior. Abbracciata dalla sua famiglia che è arrivata ieri in Germania per vederla. Nella finale del trampolino da 1 metro degli europei di specialità Tania Cagnotto vince con 291.20 punti, meglio di quanto aveva fatto a Berlino l'anno scorso quando vinse con 289.30. Elena Bertocchi, dopo un preliminare un po' emozionato, è più regolare e sicura e finisce quarta con 267.80, a sette punti e mezzo dal podio.
I sorrisi di Tania Cagnotto e Elena Bertocchi valgono più di mille parole. Ecco Tania arrivare in mix zone, zaino in spalle e scarpe in mano. “Vincere fa sempre effetto. Non ci si abitua mai, anzi si cerca sempre di superarsi ogni volta e fare ancora di più. Ogni medaglia d’oro ha un significato particolare. Oggi è andata molto bene e spero di tenere fino alla fine. Oggi ero la più vecchia ma sul trampolino non si è visto, vero? Menomale. Complimenti ad Elena. E’ stata molto brava. Le avevo detto di provare a fare la gara da sola e di godersela”.
Elena è il ritratto della gioia. “E’ la prima volta che dico che bello il quarto posto! Loro sono tutte molto più grandi di me ed io sto arrivando adesso. Sono soddisfatta della gara e di me stessa. Sono riuscita ad essere più tranquilla e dimenticarmi in fretta di questa mattina quando ho sbagliato il presalto nel doppio e mezzo avanti e nell’uno e mezzo rovesciato. Merito anche del mio allenatore Dario che mi ha detto … scatenati, non hai nulla da perdere, e aveva ragione e della mia motivatrice Eva con la quale sono stata al telefono un’ora dopo il preliminare. Mi hanno tranquillizzata. E grazie ai miei genitori che mi hanno sostenuta”. Per lei le gare sono finite ma da sabato riprende ad allenarsi dai tre metri perché tra venti giorni c’è il Grand Prix a Bolzano.
Ci sono anche due papà felici e vincenti. Marco Bertocchi che è stato il primo ad abbracciare Elena, insieme alla mamma Paola e alla sorella Lucia e Giorgio Cagnotto. “Con Tania è venuta fuori l’esperienza che l’ha portata a fare un gara regolare - dice il cittì della Nazionale - Elena è stata una bella sorpresa. E’ stata brava a riprendersi dopo che stamattina era stata sottotono e aveva sbagliato l’approccio. Le ho fatto una battuta, scatena l’inferno, e mi ha dato ascolto. Mi è piaciuta nell’atteggiamento e soprattutto nell’uno e mezzo rovesciato dove è saltata più alta del solito”.
FINALE 1 METRO. Del podio di Berlino 2014 c’è soltanto lei, miss Tania Cagnotto. La russa Ilynich, argento e la tedesca Punzel, bronzo, faranno i tre metri. Ma ci sono le altre da tenere d’occhio: Bazhina (argento qui a Rostock nel 2013), Fedorova e anche l’olandese Freitag. Elena comincia bene. Al primo tuffo ottiene lo stesso punteggio della tedesca Subschinski e della regina Cagnotto: 54.00 nel salto mortale e mezzo ritornato. Il doppio e mezzo carpiato lo fa molto meglio di questa mattina. Tania sfrutta il coefficiente (2.6) e con lo stesso tuffo resta incollata a Bazhina e Fedorova, dalle quali la separa un punto. Sono regolari, sono brave, tutte. E Tania lo aveva detto: “è una gara di regolarità”. Ed Elena aveva sfidato: “sono qui per una medaglia”. Prima dell’ultimo giro Tania Cagnotto è davanti a Nadezhhda Bazhina di un decimo di punto (228.80) ed Elena Bertocchi è quinta con 213.20, a sette punti dal terzo posto. Si salta l’ultimo con la pressione addosso. La milanese è quinta in ordine di tuffo e la bolzanina undicesima. Bertocchi prende 54.60 con il salto mortale e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo e chiude con 267.80 vicino al suo personale (273). L’ucraina Fedorova non sbaglia il 5134D e chiude terza a 275.40, Cagnotto è super, come sempre e con il salto mortale e mezzo rovesciato va a prendersi il sesto oro europeo con 291.20. Seconda Bazhina con 279.40.
Elena Bertocchi 267.80
403B salto e mezzo ritornato carpiato 54.00
105B doppio e mezzo avanti carpiato * 54.60
203B salto e mezzo indietro carpiato 50.60
303B salto e mezzo rovesciato carpiato * 54.00
5333D salto e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo libero * 54.60
Tania Cagnotto 291.20
403B salto e mezzo ritornato carpiato 54.00
105B doppio e mezzo avanti carpiato * 61.10
203B salto e mezzo indietro carpiato 55.20
5333D salto e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo libero * 58.50
303B salto e mezzo rovesciato carpiato * 62.40
Note: * tuffo con presalto
Il podio
1. Tania Cagnotto (Ita) 291.20
2. Nadezhda Bazhina (Rus) 279.40
3. Olena Fedorova (Ukr) 275.40
4. Elena Bertocchi (Ita) 267.80

I SEI TITOLI EUROPEI DI TANIA CAGNOTTO DA 1 METRO
Torino 2009
Budapest 2010
Torino 2011
Rostock 2013 (276.10)
Berlino 2014  (289.30)
Rostock 2015 (291.20)
FINALE 3 METRI SINCRO. Questa mattina nei preliminari non erano stati molto precisi. Oggi pomeriggio hanno risposto agli interrogativi e sono tornati a saltare sui loro livelli. Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi dopo i primi tre salti erano terzi con 179.19 punti, dietro ai russi Zakharov e Kuznetsov con 187.80 e ai tedeschi Hausding e Feck con 179.19. A Berlino 2014 non avevano potuto gareggiare insieme perché Tommaso si era infortunato e al suo posto era salito sull’altro trampolino Giovanni Tocci (azzurri quarti nel doppio improvvisato con 400.59). Vinsero il russi (464.64) e i tedeschi furono d’argento (438.15) con gli ucraini Kvasha e Gorshkovozov terzi (433.98). Dopo il quinto giro sono quarti con 316.26; molto buono il doppio e mezzo ritornato carpiato da 74.70. Chiudono tutti con un tuffo difficile, anche Michele e Tommaso che hanno il triplo e mezzo ritornato raggruppato e che sporcano un po’ e ricevono 57.12. Finiscono quinti con 373.38. Vincono di nuovo i russi, come sempre, orogliosi di 462.96 punti.
Michele Benedetti-Tommaso Rinaldi 373.38
301B tuffo rovesciato carpiato 49.80
201B ordinario teso carpiato 52.20
107B triplo e mezzo avanti carpiato 77.19
5353B doppio e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo carpiato 62.37
405B doppio e mezzo ritornato carpiato 74.70
407C triplo e mezzo ritornato raggruppato 57.12
Il podio
1. Zakharov-Kuznetsov (Rus) 462.96
2. Kvasha-Gorshkovozov (Ukr) 430.89
3. Hausding-Feck (Ger) 419.73
5. Benedetti-Rinaldi (Ita) 373.38
Foto di G.Perrottino/Deepbluemedia.eu




O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM 320.000 VISUALIZAÇÕES / MÊS NA WEB














Nenhum comentário: