sexta-feira, 16 de outubro de 2015

Il Nuoto ci salvaguarda da stress e depressione!


La miglior cura naturale contro le conseguenze dei ritmi frenetici della quotidianità.
Sindrome di adattamento a sollecitazioni, dette stressor. La sindrome può essere fisiologica, ma può avere anche dei risvolti patologici e cronici che ricadono nel campo della psicosomatica. Questa è la definizione medica data alla parola “stress”.
La diagnosi del livello di stress cronico a cui è soggetto un individuo non è semplice, né univoca, data la genericità del fenomeno e la soggettività nel reagire ai diversi fattori di stress.
Lo stato di stress causa in generale in un soggetto, tensione, stato d’animo cupo e triste ma allo stesso tempo iperattività e preoccupazione. Indubbiamente la causa principale di uno stato di stress è dovuta alle rocambolesche e piene giornate di lavoro o dagli impegni multipli che in generale ci creano difficoltà di gestione della nostra quotidianità.
Allo stress si alterna la depressione.
Come combattere lo stress? Come evitare di cadere in depressione?
C’è chi si estranea completamente dal mondo per vivere quanto meno possibile le situazioni “stressanti” e ripararsi dalla minaccia. Altri si rifugiano nella vacanza o nel week end del momento per staccare la spina e ricaricare le batterie. In ogni caso però, sembra che l’arma più efficace per combattere lo stresso sia lo sport.
I risultati di un recente studio norvegese condotto su 40 mila persone, pubblicato sul British Journal of Psichiatry, riportano infatti che se una persona svolge un’attività fisica in determinate ore della giornata, soprattutto nuoto, ottiene dei benefici e riesce a contrastare lo stress con più forza e determinazione, scaricando più facilmente e naturalmente la tensione ed il nervosismo!
Ma attenzione però, perché non basta semplicemente praticare nuoto ma bisogna stare attenti anche a dove lo si pratica! Il contesto, compagnia e location in genere, è assolutamente importante all’efficacia del “trattamento”, avendo così un peso fondamentale sul risultato finale e quindi sul nostro umore. La location influisce ancora di più sull’umore dello sportivo, dal momento che allo sforzo si aggiunge il valore della socializzazione. Location e compagnia fanno quindi da cornice alla pratica dello sport come arma contro lo stress ed un quadro senza cornice non può essere esposto!
La pratica dello sport e nel nostro caso del nuoto, deve in ogni caso avvenire in maniera serena, senza caricarsi di ulteriori pensieri e stress per perseguirla. È bene quindi evitare di “correre” agli allenamenti durante la pausa pranzo o nei ritagli di tempo nell’arco della giornata già impegnativa, con l’ansia di fare ritardi su ritardi. Se per praticare sport ci mettiamo nelle condizioni di correre a destra e a manca, dalla piscina al luogo di lavoro ad esempio, risulterebbe tutto inutile perché non faremmo altro che caricarci di ulteriore stress! È bene organizzarsi in modo tale da seguire i corsi o comunque gli allenamenti, in orari consoni a farci muovere con tranquillità nel programma della giornata.
Un altro modo per combattere uno stato d’animo da stress e depressione è scegliendo cibi che fanno bene non solo al fisico ma anche all’umore. Come già trattato nel nostro articolo “B1: la vitamina dell’umore e dell’energia”, il mood food, ossia gli alimenti che grazie alle loro proprietà nutritive tengono sotto controllo lo stress e favoriscono la produzione di serotonina, l’ormone del buon umore, che regola anche l’appetito e la temperatura corporea, migliora la concentrazione e concilia il sonno. Parliamo di alimenti che contengono in particolare la vitamina B1 e B12, ovvero cereali integrali, carne, salmone, pollo, fagioli e legumi in genere, formaggio e frutta come i kiwi e gli agrumi.
Collegandoci a questo punto anche sul discorso della depressione, i miglioramenti di umore, la diminuzione dell’ansia e quindi la cura della patologia, sono legati alla produzione di endorfine, la morfina del corpo e cosa ancora più interessante, è che è accertato che il cervello rilascia tali sostanze proprio durante l’attività fisica che inoltre induce l’organismo a ridurre il livello di cortisolo nel sangue, ormone coinvolto nello stress e nella depressione!
Lo sport è una vera e propria terapia per il benessere dunque, così come infatti sostiene il gruppo di ricercatori della Duke University di Durham nel North Carolina che ha condotto uno studio su 156 test colpiti da depressione. Test analogo è stato condotto anche da ricercatori dell’Università dell’Illinois diHarward e della California-Berkeley School of Public Health che hanno confermato i risultati e la tesi apportata.
Pubblicato da Paco Clienti in Salute 







Queridos leitores,
Se o Blog Francisswim Esportes Aquáticos lhes tem sido útil nestes últimos 6 anos, pedimos então que dedique um minuto para mantê-lo conectado com a notícia. Sabemos das dificuldades dessa tarefa e temos consciência que somos uma pequena organização sem fins lucrativos. Já servimos mais de 4 milhões de leitores, porém funcionamos apenas com uma pequena fração do que os outros grandes sites gastam na mídia. O Blog é muito especial e escrito apenas por pessoas com paixão por compartilhar a informação com toda a comunidade aquática. Hoje pedimos que você auxilie o Blog Francisswim Esportes Aquáticos, para proteger a nossa autonomia. Nós sobrevivemos apenas de doações. Começam a partir de R$ 10. Agora é a hora que solicitamos. Se todos lendo isso agora doassem, a nossa arrecadação de fundos terminaria em poucos minutos. Ajude-nos a terminar rapidamente esta campanha, para podermos nos dedicar a melhorar o Blog. Obrigado.
FRANCISMAR SIVIERO


O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM 320.000 VISUALIZAÇÕES / MÊS NA WEB


http://www.kickante.com.br/campanhas/blog-francisswim-esportes-aquaticos




















Nenhum comentário: