domingo, 22 de maio de 2016

Europei 4x100 mista rosa e Turrini sul podio





La staffetta 4x100 mista conquista l'argento in 4'00"73 grazie alle frazioni di Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36) ed Erika Ferraioli (54"12); Federico Turrini è di bronzo nei 400 misti col tempo di 4'14"74 nell'ultima giornata di finali all'Aquatcs Centre di Londra per la 33esima edizione dei campionati europei di nuoto. Luca Dotto e Silvia Di Pietro si piazzano al sesto posto nei 50 stile libero; Alessia Polieri e Stefania Pirozzi sono rispettivamente quinta e settima nei 400 misti; Martina De Memme arriva ai piedi del podio nei 400 stile libero in 4'08"19 seguita al settimo posto da Diletta Carli. Squalificata la staffetta mista maschile per il cambio anticipato di Luca Dotto: sarebbe arrivata quarta. L'Italia chiude i campionati europei con 32 medaglie, di cui 5 d'oro, 7 d'argento e 5 di bronzo nel nuoto e la vittoria del LEN Trophy per la terza edizione consecutiva, oltre a quella di Helsinki 2000. Solo in un'occasione la nazionale di nuoto aveva conquistato più medaglie ai campionati europei, per l'edizione record di Debrecen, nel 2012, con 6 ori, 8 argenti e 4 bronzi. Ben 44 le presenze in finale considerate anche le staffette con 10 primati personali, tra cui il record europeo stabilito da Gregorio Paltrinieri per l'oro nei 1500 in 14'34"04: secondo tempo all time.
STAFFETTA 4X100 MISTA FEMMINILE. La staffetta 4x100 mista conquista l'argento in 4'00"73 grazie alle frazioni di Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36) ed Erika Ferraioli (54"12) alle spalle della Gran Bretagna (3'58"57), bronzo uscente, e avanti alla Finlandia (4'01"49). Fuori dal podio la Svezia vice campione uscente, quinta (4'03"31). La staffetta eguaglia l'argento de 1987 e del 2012 e veniva dal quinto posto di Berlino dove vinse la Danimarca, non iscritta come l'Olanda. "Le ragazze sono state tutte bravissime - afferma la spinter Ferraioli, romana 30enne allenata da Mirko Nozzolillo per Esercito e CC Aniene - Ci abbiamo creduto. Sono stanchissima, esausta ma molto felice. Questa è una medaglia dal gran valore", che si aggiunge a quelli conquistati con le staffette 4x100 stile libero, alle due mixed, e al bronzo con la 4x200 stile libero maschile. "Sapevamo che potevamo lottare per il podio - prosegue la ranista Carraro, 22enne genovese che si allena a Bologna con Fabrizio Bastelli per il NC Azzurra 91 - Siamo riuscite a conquistare l'argento soprattutto grazie alla nostra forza mentale che ci ha permesso di superare la fatica. Eravamo gasatissime. Abbiamo nuotato tutto cuore e nervi". D'accordo la delfinista Ilaria Bianchi, bronzo nei 100. "Dopo il 59" delle eliminatorie sapevo che sarei dovuta scendere, forzare e dare tutto - sottolinea la 26enne bolognese di Castel San Pietro Terme, allenata dal tecnico federale Fabrizio Bastelli per Fiamme Azzurre e Azzurra 91 - Tutte sapevamo di dover andare oltre la stanchezza. E' una grande soddisfazione, che questa staffetta merita. Una medaglia che ripaga il lavoro di tutta la squadra" e che viene evidenziato pure da Carlotta Zofkova. "I risultati in staffetta dimostrano il valore della nazionale - dice la 23enne imolese allenata dal tecnico federale Tamas Gyertyanffy al centro federale di Verona per Forestale ed Iolanuoto - Questo argento è la combinazione della nostra volontà e determinazione. Siamo felicissime".
TURRINI. Federico Turrini conquista il secondo bronzo consecutivo nei 400 misti toccando in 4'14"74 (passaggi 58"69, 2'04"04, 3'17"43) alle spalle del 4'13"15 nuotato dal vice campione mondiale ungherese David Verraszto, campione europeo uscente e argento già nel 2010 e nel 2012. Tra loro si piazza lo slovacco Richard Nagy in 4'14"16. Il 28enne livornese di Esercito e Nuoto Livorno gestisce benissimo la gara e chiude gli ultimi 50 metri in 29"14, frazione più veloce tra tutti i finalisti. "E' bellissimo riconfermarsi - racconta il mistista seguito dal tecnico federale Stefano Franceschi -  Sono riuscito a mantenere un buono stato di forma rispetto ai campionati italiani dove ho ottenuto la qualificazione olimpica; ho disputato una gara intelligente, risparmiandomi nelle prime frazioni in attesa dello stile libero, dove ho espresso tutto il mio potenziale. Verraszto era fuori gara, ma sapevo di potermi giocare il podio con gli altri e allo sprint sono riuscito a conquistare il bronzo. E' un grande onore salire sul podio in attesa della seconda Olimpiade della carriera che vorrei vivere da protagonista". Turrini detiene la terza prestazione mondiale stagionale con il 4'11"95 nuotato un mese fa per il titolo italiano.

DI PIETRO. Sesto posto per Silvia Di Pietro nei 50 stile libero in 25"08, terzo tempo stagionale della 23enne romana, tesserata per Forestale e CC Aniene ed allenata da Mirko Nozzolillo. Vince per la prima volta il titolo europeo Ranomi Kromowidjojo, già campionessa olimpica e vicecampionessa mondiale. L'olandese batte la campionessa uscente britannica Francesca Halsall con il record dei campionati di 24"07, peraltro secondo tempo mondiale stagione e record dei campionati, contro 24"44. Si conferma di bronzo la danese Jeanette Ottesen in 24"61. Non iscritta la svedese Sarah Sjoestroem. "Non sono soddisfatta - ammette l'azzurra, quinta due anni fa - Continuerò a lavorare con il massimo impegno fino alle Olimpiadi, però le sensazioni che ho provato in acqua non sono ciò che mi aspettavo".
DOTTO. Luca Dotto non va oltre il sesto posto in ex aequo con l'ungherese Kriztian Takacs nella finale dei 50 stile libero. Il campione europeo della doppia distanza si ferma sul 22"07, dopo aver nuotato 21"91 per il titolo italiano con pass olimpico annesso un mese fa. Si conferma più veloce di tutti il campione olimpico, mondiale ed europeo uscente francese Florent Manaudou, in 21"73 ma in stagione già sul 21"42. Al secondo posto l'ucraino Andriy Govorov in 21"79, che precede il britannico Benjamin Proud di sei centesimi. "Sono soddisfatto del tempo e della prestazione - dichiara il 26enne padovano di Camposanpiero allenato a Roma dal tecnico federale Claudio Rossetto per Larus Nuoto e Forestale - Il 22"0 è un'ottima indicazione in vista della preparazione che mi porterà alle Olimpiadi. Stiamo lavorando sui 100 sia in previsione della gara individuale sia della staffetta, pertanto in questo momento ho maggiore presa in acqua con frequenze più basse. Penso di aver fatto una bella figura contro forti specialisti. Ci sarà tempo per tornare a lavorare intensamente anche sui 50", specialità in cui Dotto è esploso a livello internazionale con l'argento conquistato ai mondiali di Shanghai nel 2011.
POLIERI E PIROZZI. Quinto posto per Alessia Polieri nei 200 farfala che sabato aveva chiuso col miglior tempo delle semifinali in 2'07"49 (1'01"77). La 21enne bolognese di Castel San Pietro, tesserata Imolanuoto e Fiamme Gialle, non riesce a ripetersi e chiude in 2'08"34 (1'01"94), lasciado un secondo di recriminazioni che le avrebbero contentito di precedere la spagnola Judit Ignacio Sorribes, già argento due anni fa e ora bronzo in 2'07"52. "Sono dispiaciuta - racconta l'azzurra allenata da Cesare Casella, ottava due anni fa - So che potevo fare di più. Ho dormito poco; forse ero troppo emozionata per il miglior tempo delle semifinali e non sono riuscita a gestirmi. Il tempo è comunque al di sotto del mio precedente personale e rappresenta un'ottima indicazione in vista delle Olimpiadi". Settima Stefania Pirozzi in 2'09"92 (1'01"48). "Mi spiace per la reazione esagerata che ho avuto al termine delle semifinali; ero troppo dispiaciuta. Ho dato il massimo per non avere rimpianti e ho guadagnato una posizione rispetto all'ingresso in finale. Purtroppo adesso non ne ho di più", racconta la 22enne beneventana di CC Napoli e Fiamme Oro, allenata al centro federale di Ostia da Stefano Morini insieme a Gregorio Paltrinieri e al fidanzato Gabriele Detti, quarta nell'ultima edizione continentale. Primo titolo per la tedesca Franziska Hentke - già vincitrice in vasca corta - in 2'07"23, avanti di un centesimo all'ungherese Liliana Szilagyii.
DE MEMME E CARLI. Il miglior tempo della stagione non permette a Martina De Memme di salire sul podio dei 400 stile libero; si ferma sul 4'08"19 (2'03"01), secondo tempo della carriera a 50 centesimi dal personale, ma molto lontano dal 4'06"89 per il bronzo riconquistato dalla spagnola Mireia Garcia Belmonte. Tripletta dell'ungherese Boglarka Kapas che in 4'03"47 vince firmando il secondo tempo mondiale stagionale e dando seguito ai successi negli 800 (8'21"40) e 1500 (15'50"22). Al secondo posto la britannica Jazmin Carlin in 4'04"85 che scende un gradino dal podio di Berlino. De Memme: "Non ho nulla per cui recriminare - racconta la 25enne livornese che si allena in Cappadocia, a Kayseri, con Corrado Rosso per Esercito e Nuoto Livono e che a Debrecen, nel 2012, si piazzò settima - Ero un po' agitata. Partire dal blocco 4 è stato un onore con tutte queste campionesse. Il quarto posto è sicuramente un risultato soddisfacente. Il tempo è vicino al mio personale. La preparazione è completamente finalizzata alle Olimpiadi e cercherò di dimostrare la convocazione anche al Settecolli". Sesta in 4'09"51 la vicecampionessa mondiale ed europea olandese Sharon Van Rouwendaal, che precede Diletta Carli, settima in 4'09"51 come la britannica Camilla Hattersley. "In acqua non stavo bene - ammette la 20enne di Pietrasanta, tesserata per Fiamme Oro e Tirrenica Nuoto ed allenata dal tecnico federale Stefano Morini al centro federale di Ostia -  ho dato il massimo. Il tempo è lo specchio della mia condizione", conclude la finalista mondiale (settima) ed europea della distanza (ottava), che - terminata la scuola - da settembre ha cominciato coi doppi allenamenti.
4x100 MISTA MASCHILE. Squalificata la staffetta per cambio irregolare tra Piero Codia e Luca Dotto che ha anticipato il tuffo. La selezione italiana, completata da Simone Sabbioni e Andrea Toniato, sarebbe arrivara quarta. La Gran Bretagna si conferma campione d'Europa in 3'32"15, davanti a Francia (3'33"89) e Ungheria (3'34"12): esattamente come due anni fa.
IL BILANCIO DEL DT CESARE BUTINI. "Il bilancio è positivo; siamo andati oltre le aspettative grazie al massimo impegno degli atleti esperti che hanno trasciato i più giovani e trasmesso sicurezza e tranquillità offrendo ampia disponibilità allo staff tecnico. Siamo tornati a vincere gare importanti, come i 100 stile libero con Luca Dotto, i 400 stile libero con Gabriele Detti. Si sono confermati Gregorio Paltrinieri col record europeo nei 1500 e Federica Pellegrini che si è imposta per la quarta volta nei 200 stile libero. Le medaglie sono tante; quelle di staffette sono state particolarmente emozionanti. Ci sono state buone prestazioni anche di atleti più giovani, meno attesi, tra cui Sara Franceschi, Carlotti Toni e Giacomo Carini. La spedizione è stata positiva e dimostra la salute del nuoto italiano. Ritengo che la formula per la qualificazione olimpica attraverso due selezioni vicine tra di loro sia stata ben concepita. Continueremo a investire nelle staffette. Con un passo in avanti nel dorso femminile e nella rana maschile potremmo qualificare entrambe le selezioni alle finali olimpiche e sarebbe un risultato molto importante. La nota più dolente riguarda la 4x200 stile libero femminile, ma era una situazione prevedibile dai risultati degli assoluti. Adesso dobbiamo dare continuità ai gruppi di lavoro e aspettare il Settecolli per completare la squadra olimpica".
Risultati delle finali della settima ed ultima giornata

50 sl fem.
RI 24"84 di Silvia Di Pietro il 24 ago 2014 agli europei di Berlino
1. Ranomi Kromowidjojo (Ned) 24"07 CR
6. Silvia Di Pietro 25"08

50 sl mas.
RI 21"64 di Marco Orsi il 20 dic 2014 a Riccione
1. Florent Manaudou (Fra)
6. Luca Dotto 22"07 (pp 21"90 del 2011)
50 rana fem.
1. Jennie Johansson (Swe) 30"81
nessun'italiana qualificata
200 farfalla fem.
Migliore prestazione in tessuto 2'07"49 di Alessia Polieri in semifinale
1. Franziska Hentke (Ger) 2'07"23
5. Alessia Polieri 2'08"34
7. Stefania Pirozzi 2'09"92 (pp 2'07"82)
400 misti mas.
RI 4'09"88 di Luca Marin il 1° apr 2007 ai mondiali di Melbourne
1. David Verraszto (Hun) 4'13"15
3. Federico Turrini 4'14"16 (pp 4'11"55 del 2013)
400 sl fem.
RE 3'59"15 di Federica Pellegrini il 26 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 4'01"97 di Federica Pellegrini il 24 lug 2011 ai mondiali di Shanghai
1. Boglarka Kapas 4'03"47
4. Martina De Memme 4'08"19 (pp 4'07"69 del 2013)
7. Diletta Carli 4'09"(51 pp 4'05"49 del 2015)
4x100 mista fem.
RI 3'59"62 della Nazionale il 24 ago 2014 agli europei di Berlino
con Carlotta Zofkova, Arianna Castiglioni, Ilaria Bianchi, Erika Ferraioli
Italia
1. Gran Bretagna 3'58"57
2. Italia 4'00"73
con Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36), Erika Ferraioli (54"12)
4x100 mista mas.
RI 3'32"80 della Nazionale il 27 mag 2012 agli europei di Debrecen
con Mirco Di Tora, Fabio Scozzoli, Matteo Rivolta e Filippo Magnini
1. Gran Bretagna 3'32"15
Squalificata Italia per cambio irregolare tra Codia e Dotto; gli azzurri eravano arrivati quarti
MEDAGLIERE NUOTO (5 - 7 - 5)
ORI (5)
Gabriele Detti nei 400 sl in 3'44"01
Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl in 14'34"04 RE
Gregorio Paltrinieri negli 800 sl in 7'42"33 CR
Luca Dotto nei 100 sl in 48"25
Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'55"93
ARGENTI (7)
4x100 sl maschile in 3'14"29
con Luca Dotto (48"03), Luca Leonardi (48"47), Jonathan Boffa (49"21), Filippo Magnini (48"58)
4x100 sl femminile in 3'37"68
con Silvia Di Pietro (55"00), Erika Ferraioli (54"18), Aglaia Pezzato (55"04), Federica Pellegrini
(53"46)
4x100 mixed mista in 3'45"74
con Simone Sabbioni (54"01), Martina Carraro (1'07"48), Piero Codia (51"05), Federica Pellegrini
(53"20)
Gabriele Detti nei 1500 sl in 14'48"75
Gabriele Detti negli 800 in 7'43"52
4x100 sl mixed in 3'24"55 RI
con Filippo Magnini (49"35), Luca Dotto (47"94), Erika Ferraioli (54"35), Federica Pellegrini
(52"91)
4x100 mista femminile in 4'00"73
con Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36), Erika Ferraioli
(54"12)

BRONZI (5)
Simone Sabbioni nei 100 dorso in 54"19
Luca Pizzini nei 200 rana in 2'10"39 migliore prestazione in tessuto
Ilaria Bianchi nei 100 farfalla in 57"52
4x200 sl maschile in 7'08"30
con Andrea Mitchell D'Arrigo (1'47"57), Filippo Magnini (1'47"82), Luca Dotto (1'47"52), Gabriele
Detti (1'45"39)
Federico Turrini nei 400 misti in 4'14"16
AZZURRI / STAFFETTE IN FINALE (44)
ORO (5)
Gabriele Detti nei 400 sl in 3'44"01
Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl in 14'34"04 RE
Gregorio Paltrinieri negli 800 sl in 7'42"33 CR
Luca Dotto nei 100 sl in 48"25
Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'55"93
ARGENTI (7)
4x100 sl maschile in 3'14"29
con Luca Dotto (48"03), Luca Leonardi (48"47), Jonathan Boffa (49"21), Filippo Magnini (48"58)
4x100 sl femminile in 3'37"68
con Silvia Di Pietro (55"00), Erika Ferraioli (54"18), Aglaia Pezzato (55"04), Federica Pellegrini
(53"46)
4x100 mixed mista in 3'45"74
con Simone Sabbioni (54"01), Martina Carraro (1'07"48), Piero Codia (51"05), Federica Pellegrini
(53"20)
Gabriele Detti nei 1500 sl in 14'48"75
Gabriele Detti negli 800 in 7'43"52
4x100 sl mixed in 3'24"55 RI
con Filippo Magnini (49"35), Luca Dotto (47"94), Erika Ferraioli (54"35), Federica Pellegrini
(52"91)
4x100 mista femminile in 4'00"73
con Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36), Erika Ferraioli
(54"12)
BRONZI (5)
Simone Sabbioni nei 100 dorso in 54"19
Luca Pizzini nei 200 rana in 2'10"39 migliore prestazione in tessuto
Ilaria Bianchi nei 100 farfalla in 57"52
4x200 sl maschile in 7'08"30
con Andrea Mitchell D'Arrigo (1'47"57), Filippo Magnini (1'47"82), Luca Dotto (1'47"52), Gabriele
Detti (1'45"39)
Federico Turrini nei 400 misti in 4'14"16

QUARTI POSTI (6)
Piero Codia nei 50 farfalla in 23"46
Piero Codia nei 100 farfalla in 51"82
Andrea Toniato nei 100 rana in 1'00"42
Federico Turrini nei 200 misti in 2'00"28
Sara Franceschi nei 200 misti in 2'12"59 migliore prestazione italiana in tessuto
Martina De Memme nei 400 sl in 4'08"19
QUINTO POSTO (7)
Carlotta Toni nei 400 misti in 4'40"76
Martina Carraro nei 100 rana in 1'07"81
Simona Quadarella negli 800 sl in 8'31"42
Simona Quadarella nei 1500 sl in 16'22"64
4x200 sl femminile in 7'54"79
con Alice Mizzau (1'59"02), Erica Musso (1'59"57), Stefania Pirozzi (1'59"82), Federica Pellegrini
(1'56"38)
Matteo Rivolta nei 100 farfalla in 51"96
Alessia Polieri nei 200 farfalla in 2'08"34

SESTO POSTO (5)
Luisa Trombetti nei 400 misti in 4'41"03
Carlotta Toni nei 200 misti in 2'13"17
Carlotta Zofkova nei 100 dorso in 1'00"98
Silvia Di Pietro nei 50 sl in 25"08
Luca Dotto nei 50 sl in 22"07
SETTIMO POSTO (6)
Silvia Di Pietro nei 100 sl in 55"11
Diletta Carli negli 800 sl in 8'31"78
Giacomo Carini nei 200 farfalla in 1'56"81 =pp della semifinale
Christopher Ciccarese nei 200 dorso in 1'59"45
Stefania Pirozzi 2'09"92 (pp 2'07"82)
Diletta Carli nei 400 sl in 4'09"51

OTTAVO POSTO (3)
Andrea Mitchell D'Arrigo nei 200 sl in 1'48"05
Luca Mencarini nei 200 dorso in 2'02"04
Andrea Toniato nei 50 rana in 27"79
RECORD EUROPEO (1)
Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl in 14'34"04 in finale
RECORD ITALIANI (2)
Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl in 14'34"04 RE in finale
4x100 sl mixed in 3'24"55 in finale
con Filippo Magnini (49"35), Luca Dotto (47"94), Erika Ferraioli (54"35), Federica Pellegrini
(52"91)
PRIMATI PERSONALI (10)
400 misti fem.
Carlotta Toni 4'39"60 in batteria
100 rana mas.
Andrea Toniato 1'00"41 in batteria
50 farfala mas.
Giacomo Carini 24"88 in batteria
200 misti fem.
Carlotta Toni 2'13"01 in batteria
1500 sl mas.
Gregorio Paltrinieri 14'34"04 RE in finale
200 farfalla mas.
Giacomo Carini 1'56"81 in semifinale
Giacomo Carini 1'56"81 =pp in finale
200 rana mas.
Luca Pizzini 2'10"39 migliore prestazione italiana in tessuto in finale
200 misti fem.
Sara Franceschi 2'12"59 migliore prestazione italiana in tessuto in finale
200 farfalla fem.
Alessia Polieri in 2'07"49 migliore prestazione italiana in tessuto in semifinale
OLIMPIADI DI RIO DE JANEIRO (6-13 agosto)
nb. quando non specificato vuol dire che il pass è stato conquistato ai campionati italiani
- sezione maschile
50 sl con Luca Dotto
100 sl con Luca Dotto
200 sl
400 sl con Gabriele Detti
1500 sl con Gregorio Paltrinieri (oro ai mondiali di Kazan) e Gabriele Detti
100 dorso con Simone Sabbioni
200 dorso
100 farfalla con Matteo Rivolta e Piero Codia (Europei)
200 farfalla
100 rana
200 rana
200 misti
400 misti con Federico Turrini e Luca Marin (Europei)
4x100 stile libero con Luca Dotto
4x200 stile libero*
4x100 mista con Simone Sabbioni (nel dorso), Luca Dotto (nello stile libero), Matteo Rivolta (nella
farfalla) e Andrea Toniato (nella rana / Europei)
* la staffetta non è ancora ufficialmente qualificata, ma con il tempo per il bronzo europeo sarebbe
stata quinta ai mondiali di Kazan. Il 31 maggio scade il termine per la selezione delle ultime
quattro squadre che parteciperanno ai Giochi oltre le 12 già qualificate. All'Italia manca solo
l'ufficialità del pass. Sarebbero qualificati come frazionisti Gabriele Detti, Luca Dotto e Andrea
Mitchell D'Arrigo (Europei).
- sezione femminile
50 sl
100 sl con Federica Pellegrini
200 sl con Federica Pellegrini (argento ai mondiali di Kazan)
400 sl
800 sl
100 dorso
200 dorso
100 farfalla con Ilaria Bianchi
200 farfalla con Alessia Polieri
100 rana con Martina Carraro
200 rana
200 misti
400 misti
4x100 stile libero con Federica Pellegrini, Erika Ferraioli (Europei), Silvia Di Pietro (Europei)
4x200 stile libero con Federica Pellegrini e Alice Mizzau
4x100 mista con con Federica Pellegrini (nello stile libero), Ilaria Bianchi (nella farfalla),
Martina Carraro (nella rana)
MEDAGLIERE COMPLETO (8 - 13 - 11)

Ori (8)
T. Tania Cagnotto dal trampolino 1m
T. Tania Cagnotto dal trampolino 3m
T. Sincro trampolino 3m con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè
N. Gabriele Detti nei 400 sl in 3'44"01
N. Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl in 14'34"04 RE
N. Gregorio Paltrinieri negli 800 sl in 7'42"33 CR
N. Luca Dotto nei 100 sl in 48"25
N. Federica Pellegrini nei 200 sl in 1'55"93
Argenti (13)
T. Giovanni Tocci dal trampolino 1m
T. Elena Bertocchi dal trampolino 1m
T. Tania Cagnotto e Maicol Verzotto nel sincro misto trampolino
S. Duo misto libero con Giorgio Minisini e Mariangela Perrupato
S. Duo misto tecnico con Giorgio Minisini e Manila Flamini
S. Squadra libero con Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Linda Cerruti, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi
N. 4x100 sl femminile in 3'37"68 con Silvia Di Pietro (55"00), Erika Ferraioli (54"18), Aglaia Pezzato (55"04), Federica Pellegrini (53"46)
N. 4x100 sl maschile in 3'14"29 con Luca Dotto (48"03), Luca Leonardi (48"47), Jonathan Boffa (49"21), Filippo Magnini (48"58)
N. 4x100 mixed mista in 3'45"74
con Simone Sabbioni (54"01), Martina Carraro (1'07"48), Piero Codia (51"05), Federica Pellegrini (53"20)
N. Gabriele Detti nei 1500 sl in 14'48"75
N. Gabriele Detti negli 800 in 7'43"52
N. 4x100 sl mixed in 3'24"55 RI con Filippo Magnini (49"35), Luca Dotto (47"94), Erika Ferraioli (54"35), Federica Pellegrini (52"91)
N. 4x100 mista femminile in 4'00"73 con Carlotta Zofkova (1'01"07), Martina Carraro (1'07"18), Ilaria Bianchi (58"36), Erika Ferraioli (54"12)
Bronzi (11)
S. Linda Cerruti nel solo libero
S. Linda Cerruti nel solo tecnico
S. Linda Cerruti e Costanza Ferro nel duo libero
S. Linda Cerruti e Costanza Ferro nel duo tecnico
S. Squadra tecnico con Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi
S. Libero combinato con Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Manila Flamini, Gemma Galli, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi
N. Simone Sabbioni nei 100 dorso in 54"19
N. Luca Pizzini nei 200 rana in 2'10"39 migliore prestazione in tessuto
N. Ilaria Bianchi nei 100 farfalla in 57"52
N. 4x200 sl maschile in 7'08"30 con Andrea Mitchell D'Arrigo (1'47"57), Filippo Magnini (1'47"82), Luca Dotto (1'47"52), Gabriele Detti (1'45"39)
N. Federico Turrini nei 400 misti in 4'14"16
fotografie di Deepbluemedia.eu
FONTE FEDERNUOTO
POSSIAMO AIUTARE TUTTI, MA TUTTI POSSONO AIUTARE QUALCUNO. CONTRIBUIRE CON SPORT BLOG FRANCISSWIM ACQUATICO






SUDAMERICANO DE MALDONADO
O Blog Francisswim Esportes Aquáticos está lançando uma campanha de financiamento coletivo visando levantar fundos para o projeto de cobertura do maior evento de natação do ano, o X Campeonato Sudamericano de Natación y Águas Abiertas, de 8 a 13 de novembro em Maldonado no Uruguai. O projeto se chama “Sudamericano de Maldonado”. O nosso objetivo e promover, entre a comunidade aquática, a natação como um esporte que apresenta diversos benefícios para a saúde e bem estar da população. Nós publicaremos notícias, artigos de opinião, reportagens, vídeos sobre a competição no Uruguai. Estamos buscando arrecadar R$ 5.000 junto ao público. Para cada real doado, uma empresa irá doar outro real, num esquema chamado matching funds. Quem quiser contribuir pode doar a partir de R$ 10. Doações a partir de 100 reais receberão em troca “recompensas”. Doações de 100 reais receberão uma touca de natação personalizada do Circuito Rei e Rainha do Mar, 150 reais uma camiseta das maratonas aquáticas Travessias Bombinhas, 200 reais o livro “A Copa Oculta”, do vereador de Porto Alegre, João Bosco Vaz. Doações a partir de R$ 500 reais, além de ganhar o kit completo de recompensas, concorrerão a um maiô ou bermuda de alta performance e um Kit Aruba de natação da Poker. Para doar, basta acessar o link: http://www.kickante.com.br/campanhas/sudamericano-de-maldonado
PARA AS RECOMPENSAS TEMOS O APOIO DE:
CIRCUITO REI E RAINHA DO MAR – Toucas de natação
TRAVESSIAS BOMBINHAS – Camisetas do circuito
JORNALISTA JOÃO BOSCO VAZ – Livro A Copa Oculta
POKER NATAÇÃO – Kit Aruba Poker óculos, touca e protetor auricular


O QUE ACONTECE DE NOTÍCIA NO MUNDO DOS ESPORTES AQUÁTICOS VOCÊ LÊ PRIMEIRO AQUI - BLOG FRANCISSWIM Foram mais de 5.000.000 de VISUALIZAÇÕES no último ano


Francisswim Esportes Aquáticos é uma ferramenta única,   abrangente, multi-linguas, uma referência on-line para a comunidade aquática. Informação vistas nos últimos 12 meses no facebook (1.200.000), Google+ (3.700.000), blog (350.000). Clique no link e visite 




http://www.kickante.com.br/campanhas/blog-francisswim-esportes-aquaticos





































Nenhum comentário: